Vai ai contenuti

Menu principale:

PORTE E CANCELLI

La porta è un'apertura che permette il passaggio da un ambiente ad un altro.
Varie tipologie e forme di porta hanno caratterizzato gli edifici in tutta la storia continuando anche oggi a permettere l'identificazione di un ambiente in un determinato codice stile. In realtà nel campo dell'arredamento le porte sono essenziali alla finitura di un ambiente creando a volte un vero e proprio complemento caratterizzandosi come reali elementi di design. Nella realizzazione di porte, queste sono fissate su cardini incorporati in una intelaiatura o telaio (infisso), che a sua volta ricopre un cosiddetto falso telaio, generalmente in legno grezzo, ancorato al muro.
Dai grandi portali con archi o timpani che sovrastavano e sovrastano tutt'oggi le facciate di palazzi e chiese arricchendo il prospetto di questi, a quelle interne più o meno modanate, in materiali naturali o artificiali altamente tecnologici, arricchite con maniglie, chiudiporta e cerniere classiche decoratissime o minimali di ultima generazione, le porte offrono ai disegnatori una gamma infinita di possibilità stilistiche.
Non è da sottovalutare inoltre la possibilità di utilizzare questi varchi come elementi portanti per i giochi di luce in un ambiente, creando ad esempio varchi a tutta altezza con ante non a tampone lasciando così che la luce filtri dalle feritoie createsi o fornendo gli imbotti di corpi illuminanti. Applicando uno specchio su una porta si può ovviare alla mancanza di spazio per la sua collocazione oppure unendola ad una parete specchiata si trova l'effetto illusorio di raddoppiamento dello spazio.
Anche nella progettazione le porte determinano le altezze degli elementi circostanti fornendo un valido spunto alle proporzioni degli ambienti, ad esempio in un ingresso o un salone una porta "relativamente" bassa circondata da elementi scalari offrirà un punto di prospettiva più lontano donando aria all'ambiente.

Un cancello è un elemento costruttivo che viene collocato a delimitazione di un passaggio d'ingresso, carrabile o pedonale, per l'accesso ad una proprietà, costruzione, edificio o giardino.
Un cancello viene normalmente costruito in metallo o in legno; è formato da elementi verticali uniti da altri componenti orizzontali o trasversali.
Al culmine degli elementi verticali troviamo spesso delle punte acuminate o a forma di lancia, costruite per dissuadere chi volesse superare la barriera che il cancello forma scavalcandolo.
Le funzioni di un cancello hanno origine da esigenze di difesa e di separazione tra l'interno di una proprietà o di una costruzione e tutto quanto si trova all'esterno, sia esso potenzialmente pericoloso o anche solo semplicemente estraneo.
L'origine si può far risalire ai portoni massicci di legno rinforzato da borchie di metallo e dai ponti levatoi sollevati.
La caratteristica saliente del cancello è che permette, in genere, di vedere, parzialmente o totalmente, le parti interne dell'edificio, proprietà o giardino che sia.
Venendo meno o riducendosi le esigenze di tipo difensivo, i cancelli si sono evoluti diventando sempre più leggeri ed elaborati formando delle vere e proprie opere artistiche in ferro battuto (o altri metalli e tra questi il bronzo).

Torna ai contenuti | Torna al menu